Il volo e altre piccole indicazioni
Immagine
Ciao C.
innanzitutto voglio dirti: se puoi farlo, parti, sarà un’esperienza unica che ricorderai con piacere per tutta la tua vita.

Per le questioni tecniche: In treno non so consigliarti, non mi sono proprio informato. Per l’aereo io sono arrivato fino a Santander, che dista un po’ (quasi quattro ore di macchina) da Roncisvalle, da dove siamo partiti noi. Ma era il volo più comodo che siamo riusciti a trovare da Roma. Da Roncisvalle a Saint-Jean-Pier-de-Port (da dove partono la maggior parte dei pellegrini) non è tantissimo. Quindi potresti fare da Santander a Saint-Jean-Pier-de-Port, lasciare la macchina e partire inbici. Saint-Jean-Pier-de-Port Roncisvalle è, però, una tappa molto impegnativa. Trasportare la bici con Ryan Air è molto sicuro: viaggia sul tuo stesso aereo. Devi sgonfiare le ruote e fare un bel pacco con tanta carta da imballo (quella con le bollicine) per evitare botte durante il volo e, soprattutto, durante lo scarico-carico. Lascia il pacco aperto e portati il nastro da imballo: alla partenza devono controllare il contenuto della scatola. Mi pare che costa all’incirca un centinaio di euro, ma basta vedere sul sito le nuove tariffe, sotto la voce attrezzature sportive.
Molti degli “albergue” hanno il posto per sistemate le bici di notte. Io avevo portato con me un piccolo lucchetto che ho utilizzato varamente poco, sia di giorno che di notte. Lungo il Cammino la solidarietà e il rispetto tra i pellegrini e da parte della gente locale è tanta da non temere per la sicurezza dei bagagli. Ovviamente i “poco di buono” sono dapperututto, e quindi sereno, ma con un occhio sempre attento.

Finisterre? Io alla fine per mancanza di tempo ci sono arrivato in auto Poco più di un’ora da Santiago). Sono altri giorni di pedalate. Ma è un posto molto affascinante, che ti consiglio di visitare. Leggere Km0 sulla lapide è suggestivo, la punta dell’Europa.

Se hai altri quesiti chiedi pure, non farti problemi. Darti consigli è come ripercorrere, anche se in modo virtuale, il pellegrinaggio. Anche solo ricordarlo è una bella emozione.
Buen Camino
Giuliano

Ciao Giuliano
mi chiamo C. ed abito in prov di Arezzo.
Io ed un mio amico avremo intenzione quest’estate di intraprendere questo “viaggio”, e dopo aver letto attentamento il tuo sito, la voglia è ancora piu aumentata.
Ho al momento alcuni dubbi su come organizzare la partenza, in quanto noi volevamo partire dalla Francia.
Sai come poter fare ad arrivare fin li tra aereo e macchina ( o treno)?
In aereo è sicuro portare le bici, e quanto costa?
Negli ostelli si trova il posto per sistemare le bici?

Per la sicurezza della bici e delle borse , cosa avevi portato?

Il viaggio a Finisterre merita davvero ?

beh le domande sono tante, al limite , se nn disturbo uno di questi giorni ti posso telefonare?
grazie per ora
Ciao
Annunci