Sterrato o asfalto. E se buco?
Ciao F.
La maggior parte del cammino è su sterrato. La parte storica e tradizionale, quella che attraversa i paesini e i posti più belli. In alternativa puoi fare le statali (io le prendevo soprattutto quando pioveva o dovevo recuperare tempo). Ma in entrambi i casi la bici è, ovviamente, fondamentale. Meno problemi hai e meglio è, ovviamente. Per le forature puoi comprare della camere d’aria antiforatura (http://www.slime.it/) che trovi nei negozi di bici. Io con queste non ho mai bucato. Ma la bici deve essere solida e in buone condizioni. Nelle città e nei paesi più grandi trovi negozi e meccanici, ma nei paesini non ci sono. E poi è meglio ammortizzata. Secondo me sarebbe meglio prendere una bici nuova: niente di che, una buona mtb con ammortizzatore anteriore, che poi potrai utilizzare anche dopo. Stai più tranquilla e ti godi di più il viaggio. Stesso discorso per portapacchi (http://www.topeak.com/products/Racks) (se ti si spacca che fai?) e le borse (http://www.ortlieb.de/p-liste.php?ptyp=radtasche&lang=it), comprale impermeabili al 100%… la pioggia si incontra sempre.
Spero di esserti stato utile
Se hai altri dubbi chiedi pure.
Buen camino
Giuliano


La scatola per spedire la bici
Rispondo a un quesito sulla scatola della bici
andata con Ryan air, ritorno con Ups
Ciao Sandro
le misure precise del cartone sinceramente non le ricordo. In realtà non è stato misurato e, tantomeno pesato da nessuno in fase di decollo. Ma, ovviamente dipende da chi ti capita all’aereoporto. In realtà io e il mio compagno di viaggio avevamo due cartoni diversi. Il mio molto più piccolo e il suo più largo e più alto (come puoi vedere da una delle foto sul sito). Ti consiglio di imballarla molto bene (il moi è stato praticamente lanciato dalla scaletta dell’aereo) e di lasciarlo aperto da un lato, visto che all’aereoporto ne devono controllare il contenuto. Portati un rotolo di nastro da pacchi così lo chiudi lì.
Per quanto riguarda la spedizione della bici da Santiago mi sono rivolto alla Ups di Santiago che con circa 100 euro hanno imballato e riportato la bici a casa in una decina di giorni. Ottimi.
Allora non mi resta di augurarti un buen camino
Giuliano

Ciao, ho letto il tuo diario di viaggio e volevo farti una domanda.
Ho già fatto il cammino francese ed adesso mi preparo per quello della plata da Siviglia.
Questa volta dovrei viaggiare con Ryanair, come hai fatto tu e mi sembra di capire che il cartone della bici non deve superare cm 119x119x81. Ho capito bene?
I cartoni che ho usato per altri viaggi misuravano 20x90x130/150 e mi sono risultati molto comodi
Seconda domanda: per farsi rispedire la bici a casa da Santiago, come hai fatto tu, quanto costa?
Grazie1000
 
A. M.Immagine


Camino di Santiago in mtb

40 anni. Gli ultimi 4 anni che mi hanno cambiano la vita. Stavo seriamente pensando di partire per Santiago di Compostela. Partenza da Roma la seconda metà di maggio con ritorno i primi di giugno. Da Roncisvalle a Santiago, 800km, più o meno. Qualcuno di voi vuole unirsi? Oppure c’è già stato e mi sa dare qualche consiglio? O c’è già un gruppo che partirà per quella data?

Julius

ecco il mio cammino: https://julius70.wordpress.com/